Il carattere usurante dell’attività lavorativa

Il concetto di lavoro usurante venne normato per la prima volta nel Dlgs. N. 374 del 1993, il quale, all’art. 1, definiva “usuranti” quei lavori per i quali “è richiesto un impegno psicofisico particolarmente intenso e continuativo, condizionato da fattori che non possono essere prevenuti con misure idonee”. Nell’allegato al succitato decreto, in via esemplificativa, […]

Il danno da perdita di chance lavorativa quando il danneggiato è un minore

Il fatto Una ragazzina di 17 anni, a seguito di un incidente stradale, riportava postumi macro-permanenti che la consulenza tecnica d’ufficio medico-legale quantificava nella misura di 40 pt percentuali di invalidità. In primo grado, veniva riconosciuto alla minore un risarcimento a titolo di danno biologico e di danno da perdita di chance lavorativa. I convenuti […]

Stress da lavoro-correlato e indennizzo Inail

Fatto Una lavoratrice, a causa dall’elevatissimo numero di ore di lavoro straordinario a cui era stata preposta, sviluppava disturbi psichici, in particolare le veniva diagnosticato un “disturbo dell’adattamento e stato depressivo con attacchi di panico”. La causa della malattia veniva rinvenuta nello stress da lavoro-correlato, legato alla costrittività organizzativa del lavoro; per tale motivo la […]

Ginecologo e ostetrica corresponsabili per le lesioni personali subite dal neonato durante il parto

“In caso di lesioni colpose cagionate al neonato durante il parto, è configurabile una corresponsabilità del ginecologo, nel trascurare i segnali di sofferenza fetale, e delle ostetriche, nell’omessa segnalazione del peggioramento del tracciato cardiotocografico”( Cassazione penale sez. IV, 05/10/2018, n. 47801)   Il fatto Alla partoriente, successivamente al ricovero, venivano praticate due induzioni del travaglio […]

La cumulabilità dell’assegno ordinario di invalidità con il reddito da lavoro

Sempre su questo blog si è già parlato dell’assegno ordinario di invalidità, illustrandone natura e presupposti. Tuttavia l’argomento si presta ad ulteriori osservazioni. In primo luogo occorre evidenziare come con la l. n. 222 del 1984 – sostituita la “capacità di lavoro” alla “capacità di guadagno” e fissandosi due diverse percentuali per poter beneficiare dell’assegno di invalidità e della pensione di […]

Assegno ordinario di invalidità

L’assegno ordinario d’invalidità è una prestazione concessa al lavoratore invalido. Si considera invalido l’assicurato la cui capacità di lavoro sia ridotta in modo permanente, a causa di infermità o difetto fisico o mentale, a meno di un terzo. La riduzione della capacità di lavoro va valutata con riferimento alle occupazioni confacenti alle attitudini dell’assicurato, considerando […]

Il risarcimento del terzo trasportato ex art 141 CdA dopo la sentenza n. 4147/19 Corte di Cassazione, III sez. civile

In tema di risarcimento del danno da circolazione stradale, l’azione conferita dall’art. 141 del d.lgs. n. 209 del 2005 al terzo trasportato, nei confronti dell’assicuratore del vettore, postula l’accertamento della corresponsabilità di quest’ultimo, dovendosi riferire la “salvezza del caso fortuito”, di cui all’inciso iniziale della norma, non solo alle cause naturali, ma anche alla condotta umana del conducente di altro […]

La valutazione medico-legale del danno alla persona

L’interesse della medicina legale per gli eventi di danno alla persona deriva dalla necessità di qualificare e quantificare il danno ingiusto alla persona causato dalla lesione dell’integrità psico-fisica individuale e ciò in ragione del diritto personale al risarcimento del danno da fatto illecito e dei diritti derivanti da assicurazioni personali. Per far sì che tale […]

Pensione di reversibilità: sì al cumulo con il risarcimento del danno patrimoniale patito dal coniuge della persona deceduta

In altri articoli di questo blog si è parlato del risarcimento spettante ai familiari della vittima di un fatto illecito. La questione che qui si vuole illustrare è connessa a tale argomento, ma l’ambito di analisi si circoscrive alla problematica della determinazione del danno patrimoniale patito dal coniuge di persona deceduta per colpa altrui, consistente […]

Perizia e consulenza tecnica d’ufficio collegiali nell’accertamento della responsabilità medica

La relazione tra procedimento giudiziario e professione medica è da sempre problematica. La soluzione dei problemi della responsabilità penale e civile in campo medico passa attraverso la traduzione di diversi linguaggi specialistici, nel senso che, attraverso gli atti dei processi, occorre tradurre, a beneficio del giudice, habitus mentali, codici linguistici e comportamentali, prassi tipiche dell’attività […]

Patologie amianto-correlate: accertamento e diritti delle vittime

La convinzione che le morti per patologie legate all’esposizione all’amianto siano un problema appartenente al passato, non trova, purtroppo, un oggettivo fondamento nella realtà dei fatti. Il libro bianco delle morti da amianto dell’Osservatorio Nazionale dell’Amianto, ci consegna un dato terribile: nel 2017,  in Italia, sono 6.000 le morti correlate all’esposizione all’asbesto. L’amianto, detto anche […]

Attività medica in equipe: responsabilità per errore medico altrui

Si può rispondere penalmente dell’errore altrui?   È questa la domanda che ricorre sovente nell’ambito di quei contesti organizzativi che la letteratura sociologica ha denominato “strutture multidisciplinari complesse”, ossia forme di organizzazione in cui operano sinergicamente una pluralità di soggetti aventi differenti competenze tecnico-scientifiche, sulla cui base è ripartita la gestione del rischio tra gli […]